Una mostra nei tre castelli di Puglia, «Federico II e il De Arte venandi cum avibus». Inaugurazione a Trani oggi

“Il potere dell’armonia. Federico II e il De Arte venandi cum avibus” è il titolo della mostra che si articolerà nei maestosi castelli di Castel del Monte, Bari e Trani.


La mostra, nata da un’idea di Lorenzo Zichichi e Tommaso Morciano, si articola in tre sedi ed è realizzata da “Il Cigno GG Edizioni” e “Novapulia”, in collaborazione con l’Università degli Studi di Bologna “Alma Mater Studiorum” e il Centro studi normanno-svevi.


«La figura di Federico II, mitica nella storia della Puglia - dichiara Mariastella Margozzi, direttrice del Polo Museale della Puglia -, è il comune denominatore che lega i tre siti, tutti afferenti al Polo museale della Puglia. Questa mostra, con la sua tematica artistica e scientifica del trattato dell'arte venatoria, permette ai tre siti di fare sistema, rinnovando ad ogni tappa l'interesse per il contenitore, per il tema e per la cultura federiciana in Puglia».


Un’iniziativa di straordinario spessore culturale che vuol far conoscere al grande pubblico l’opera di Federico II e la sua attualità.


Il De Arte venandi cum avibus è un trattato di circa 600 pagine scritto dal più potente e illustre sovrano dell’Europa Occidentale del XIII secolo. Denota la grande attenzione per la cultura e il sapere da parte di Federico II e di tutta la sua corte. Il trattato non ha avuto la fortuna che meritava, in parte per la damnatio memoriae che colpì il casato svevo dopo l’aggressione angioina, in parte per la mole stessa del testo, che anticipava di secoli l’osservazione e lo studio del comportamento degli animali, rimanendo insuperato, per molti aspetti, fino a Konrad Lorenz (1903-1989), fondatore dell’etologia.


«Il sovrano svevo – afferma Ortensio Zecchino, curatore della mostra e autore delle fotografie in esposizione che attualizzano il Trattato - amava andare coi suoi falchi nella splendida natura del Tavoliere e della Murgia, e i tre castelli in cui si svolge la mostra sono tre luoghi di straordinaria memoria federiciana». Nell’iniziativa sono stati coinvolti, ognuno per l’eccellenza che rappresenta nel proprio campo, quattro personalità di primissimo piano.


Il Maestro Riccardo Muti, originario dei luoghi dove si erge Castel del Monte, ha scelto le musiche per accompagnare il visitatore nella visione e nella lettura del Trattato.


Ortensio Zecchino, presidente dell’Enciclopedia Fridericiana della Treccani, oltre ad aver svolto in questa mostra la duplice veste di consulente scientifico del percorso e di autore delle fotografie che attualizzano il Trattato, ha realizzato buona parte degli scatti proprio nei luoghi in cui Federico II era uso andare a caccia.


Anna Laura Trombetti Budriesi, ordinaria di storia medievale all’Università di Bologna e massima specialista del Trattato, avendone curato l’edizione critica e la prima traduzione completa in italiano, ha realizzato l’apparato scientifico su cui si snoda la mostra (gli allestimenti e i prodotti multimediali sono progettati e realizzati dall’architetto Elena Giangiulio della “Syremont Spa”, coadiuvata dalla direzione artistica de Il Cigno).


Piero Pizzi Cannella, fondatore della Nuova Scuola Romana e uno dei maggiori esponenti dell’arte figurativa (si è appena conclusa la sua mostra nel Museo dell’Ermitage di San Pietroburgo), ha dipinto le pagine del manoscritto e una monumentale scenografia (allestita a Castel del Monte), oltre ad esporre le “opere veggenti”, ossia quelle tele che mantengono viva la tradizione federiciana anche nella pittura contemporanea.


A Trani, la cerimonia di inaugurazione si terrà lunedì 18 giugno alle 17.30 nel castello svevo. Interverranno la direttrice del Polo Museale della Puglia, Mariastella Margozzi, la direttrice di Castel del Monte, Elena Saponaro, la direttrice dei castelli di Bari e di Trani, Rosa Mezzina, i curatori della mostra Anna Laura Trombetti Budriesi e Ortensio Zecchino, i gestori della concessione Tommaso Morciano e Lorenzo Zichichi.


La mostra sarà fruibile fino al 30 ottobre. 

CONDIVIDI
PUBBLICITA' Fondazione Seca

Notizie del giorno

Trani religiosa, il programma della festa patronale dal 27 al 30 luglio VIDEO. Porto di Trani, sparatoria per un debito: arrestato un 40enne Trani, tra via Ciardi e via Umberto solito scempio quotidiano. Le foto di una cittadina esasperata «Vuoi giocare nel Trani? Vieni a fare il provino a Bari» Mercato serale, adesso spunta Bisceglie. Montaruli (Unimpresa Bat): «Trani ha perso una grande occasione» Tasse, De Marinis (Cna Bat): «Nella provincia di Barletta-Andria-Trani sono troppo alte» Ospedale di Trani, le richieste di Barresi al direttore generale dell'Asl Bt Assistenza specialistica nella Barletta-Andria-Trani, le educatrici: «Rivendichiamo la natura subordinata del nostro lavoro» Trani, è sempre più Giullare: l'integrazione in scena da Roma a Rivarolo, passando per Monza A palazzo Beltrani la mostra "Scatola nera": l’arte irriverente e dissacrante del tranese Dario Agrimi I quarant'anni di Radio Bombo: a breve, mostra e manifestazioni al Polo museale di Trani È in edicola il nuovo numero de Il giornale di Trani: «La voce» “Racconti tra gli ulivi” al parco santa Geffa di Trani: domani, "Tango Monsieur?" Al Polo museale di Trani torna Pam, Piccoli amici al museo. Ed è già boom di iscritti "I Dialoghi di Trani", oggi la presentazione in Regione. Tema di quest'anno, "Paure" Santo Graal di Trani, domani "Gli zii di Milano", cover band anni 60-70 Trani religiosa, prosegue il programma della festa liturgica di Sant'Anna "Cinema sotto le stelle" al parco santa Geffa di Trani: questa sera "Ammore e malavita" Oggi, a Trani, l'attrice Chiara Francini presenta il suo libro “Mia madre non lo deve sapere” Estate di Trani, tre serate di festa a largo Goldoni. Sabato prossimo, "Il giro d'Italia con i tappi" Trani, prosegue l’«estate del quartiere stadio»: domenica prossima, caccia al tesoro Estate di Trani, dal 23 al 27 luglio l’undicesima edizione di “Raccontando sotto le stelle” Palazzo Beltrani, fino al 26 agosto la personale di Dario Agrimi: “Scatola nera” A Trani la pop art con "Pop five": esposizione di quadri di pop art fino al 20 agosto Estate di Trani, il programma giorno per giorno: oggi, "Il giullare" Presentata ufficialmente la moneta in argento che raffigura la cattedrale: sarà in vendita da venerdì a Palazzo Beltrani e costerà 55 euro A Trani Capirro si ripristina il manto stradale dopo gli scavi per il metano. E, questa volta, dovrebbe essere quella buona Bagni pubblici d'estate, Trani raddoppia: aperti da 33 a 66 ore settimanali fino al 31 agosto Omicidio Mastrodonato, 53 anni di reclusione in quattro: condanne più pesanti del previsto per Vitolano, Corda e Duda Trani, rifiorisce l'area di Boccadoro grazie al progetto "Esploriamo gli ambienti, percorsi didattici nella biodiversità" Trani, anche in via Tasselgardo si parlerà cinese: addio per sempre a Trony, da settembre la nuova attività gestita da asiatici Festival del tango a Trani, un’edizione straordinaria. E si pensa già al 2019 Da Monza a Trani per esibirsi nella terza serata del Giullare. E, ieri sera, le emozioni di «Ali mentali» Ospedale di Trani, Tomasicchio scrive al sindaco: «Dimostri di amare la città ed impugni al Tar la delibera di chiusura del Pronto soccorso» Zone economiche speciali, Papagni e Di Lernia (M5s): «Restarne fuori sarà una sciagura per Trani» Sosta a pagamento a Trani, i sindacati mettono in guardia l'amministrazione: «Quel servizio è una risorsa, non lo si ceda ai privati» "Solo con Trani per il sociale": Patrizia Marini nuova responsabile
PUBBLICITA' Trani Tradizioni