Oggi, a san Luigi, concerto di musica barocca a cura dell’associazione “Obiettivo Trani”

L’associazione “Obiettivo Trani” ha organizzato, per venerdì 8 dicembre, alle 19.30, nell’auditorium “san Luigi” in piazza Mazzini, un concerto di musica barocca.


«La volontà dell’associazione – scrive la presidentessa, Nicoletta Vino - è promuovere un evento musicale in una realtà cittadina che, negli ultimi tempi, si è dimostrata quanto mai avara d’iniziative musicali d’un certo spessore nell’ambito della musica colta. Tale evento mira anche a valorizzare da un lato giovani musicisti pugliesi legati al territorio cittadino e, dall’altro, a conoscere più da vicino la produzione musicale di un compositore del 1700, Domenico Sarri, cui proprio Trani diede i natali.


La musica del Sarri e le musiche di altri importanti compositori dell’età barocca saranno eseguite da due valenti musicisti, Giulio Zoppi al clavicembalo e Annarita Lorusso al violino, due giovani artisti con all’attivo un nutrito curriculum artistico fitto di esperienze concertistiche nazionali ed internazionali.


Abbiamo voluto organizzare questo concerto perché è raro oggi ascoltare nella nostra città questo tipo di musica e anche perché la nostra associazione non aveva mai promosso un’iniziativa del genere in passato. Abituati come siamo ad organizzare eventi di qualità, abbiamo a cuore un’attività sociale che serva anche a formare il pubblico, con spettacoli di spessore, conferenze e mostre (penso alla recente conferenza, per esempio, dedicata al sacerdote tranese Don Giuseppe Rossi, che tanto fece per l’infanzia abbandonata nei primi anni del secolo XX e alla mostra iconografica a lui dedicata.) Tutte le nostre iniziative culturali hanno il solo scopo di valorizzare le tradizioni del nostro territorio, mettere in luce aspetti nascosti della storia locale e, come nel caso di questo concerto, valorizzare giovani talenti pugliesi legati al mondo della musica e delle arti in generale».


Le musiche eseguite nel concerto sono lavori di musicisti di età barocca quali Telemann, Frescobaldi, Sarri, Couperin, Corrette, Handel, Vivaldi e Tartini, e sono state scelte dal M° Zoppi dopo una lunga, attenta, scrupolosa e profonda disamina dei loro contenuti musicali.


«Non mi piace fare programmi di sala con musiche non legate fra di loro da un preciso filo logico e senza un criterio musicologico  ben preciso – ha detto il M° Giulio Zoppi – perché altrimenti si corre il rischio di ottenere un catalogo di musiche come una nota spese; ed è ciò che evito assolutamente. Preferisco spendere molte settimane per scegliere le musiche da eseguire, piuttosto che cedere alla immediatezza nel creare dei programmi che possono essere “à la page” per il pubblico ma che non lo sono, invece, per me».


Nel corso della serata musicale, il M° Vincenzo Cannone terrà una breve ed introduttiva guida all’ascolto, affinché il pubblico possa essere reso edotto delle peculiarità stilistico – musicali delle composizioni e gustare appieno tutte le preziosità timbrico – strumentali contenute nelle composizioni dei maestri barocchi su citati.


Programma della serata


1) François Couperin (1668-1733): La Superbe*


2) Domenico Natale Sarri, o Sarro (1679 –1744): Sonata in Fa maggiore**


3) Georg Philipp Telemann (1681 – 1767): Sonata in La minore**


4) Girolamo Frescobaldi (1583 – 1643): Canzona Prima*


5) Michel Corrette (1707 – 1795): Sonata per Violino e Clavicembalo n. 5**


6) Georg Friedrich Händel (1685 – 1759): Sonata in Fa maggiore**


7) François Couperin: Les Barricades Mystérieuses*


8) Antonio Lucio Vivaldi (1678 – 1741): Sonata in Sol maggiore**


9) Giuseppe Tartini (1692 - 1770): Pastorale**


* Cembalo Solo


** Cembalo e Violino


Giulio Zoppi, nato a Trani, ha studiato organo e composizione organistica, composizione classica, clavicembalo, al Conservatorio "N. Piccinni" di Bari. Un particolare interesse lo rivolge anche alla costruzione dell'organo partecipando regolarmente ai corsi di arte organaria tenuti da vari maestri organari e ai corsi di interpretazione di organo antico e clavicembalo nell'ambito del "Festival di musica antica" a Monte San Savino. Ha partecipato al corso di improvvisazione organistica su ttIl corale variato nello stile di J. S. Bach con il Maestro Pierre Pincemaille e al corso di interpretazione organistica sulla letteratura barocca tedesca con il Maestro Andreas Jacob. Nel 2004 è stato vincitore del secondo premio al terzo concorso europeo di composizione organistica "Rocco Rodio", e nel 2015 del secondo premio al terzo concorso internazionale di clavicembalo "Wanda Landò wska". La sua già lunga ed intensa attività concertistica Io ha visto esibirsi in diverse città italiane, riscuotendo ovunque consensi di critica e di pubblico. Dal 2009 al 2013 è stato organista titolare della chiesa Zum Guten Hirten di Stoccarda, e insegnante di pianoforte nella scuola di musica "Freies Musikzentrum". Numerose le collaborazioni con vari Enti ed associazioni musicali italiane.


Annarita Lorusso ha cominciato lo studio del violino all'età di 10 anni. Si è diplomata nel 2011 sotto la guida del M° F. D'Orazio con il massimo dei voti. Ha intrapreso numerose esperienze musicali in diverse orchestre giovanili e in gruppi da camera, con concerti in Italia e in Inghilterra e ha partecipato a diversi concorsi cameristici nazionali e internazionali. Ha frequentato diverse masterclass di violino e musica da camera e ha partecipato al "Bari international music festival" con solisti di fama mondiale. Inoltre, ha vinto l'audizione nell'Orchestra giovanile del teatro dell'opera di Roma in qualità di violino di fila e nella Theresia Baroque orchestra. Nel 2015 si laurea con lode in violino barocco con una tesi su Giovanni Mossi. Si perfeziona nel repertorio violinistico barocco con Alessandro Tampieri a Monopoli e Federico Guglielmo a Padova. Ha fondato un ensemble di musica antica di sole donne chiamato "dominae ensemble" specializzato nell'esecuzione di repertori dal 500 al 700 su strumenti storici.

CONDIVIDI
PUBBLICITA' Punto Posta

Notizie del giorno

Infimo colpisce due volte, poi sofferenza a lieto fine: Trani-Corato 2-1 Admaiora battuta 3-1 a Sammichele. Oggi Trani prova a riscattarsi con le due squadre femminili La Juve le prova tutte, ma la Fortitudo bissa il derby e si conferma prima: 58-67 Nuova giunta, il sindaco di Trani spiega la virata: «Oggi posso scegliere la squadra con la mia maggioranza» E domani si torna in consiglio: diciannove debiti per 165mila euro. E c'è sempre il nodo del comparto 37 Sosta a pagamento, luci ed ombre: bentornato largo Pastore, ma le rivendite di grattini scarseggiano Molo Santa Lucia, si paga "legale": Comune di Trani ed Amet si riprendono i cento stalli con le strisce blu È in edicola il nuovo numero del Giornale di Trani: Trani si accende, ma la cava non si spegne Oer Trani sul treno del sorriso per i bambini dell’oncologico di Bari Polo museale di Trani, tutti i prossimi appuntamenti di «Sere d'incanto» Cinema Impero di Trani, la programmazione della settimana In via Mario Pagano, fino ad oggi, "Il Natale dell'arte" a cura dell'associazione Arsensum di Trani Palazzo Beltrani, gli eventi di dicembre: oggi, Michele Fazio in concerto Oggi, ad Andria, la manifestazione “Lo sport è di tutti”, che coinvolge anche Trani Il consiglio comunale di Trani si riunisce domani: all’ordine del giorno, 19 debiti fuori bilancio “I dialoghi di Trani” organizzano i gruppi di lettura: appuntamento domani con “L’imperfetta” Al via il ciclo di incontri "Professionisti al Vecchi": martedì, primo appuntamento. Si parlerà di architettura islamica All'Impero di Trani mercoledì prossimo sfilata di abiti da sposa dell'atelier "Bucaneve" A Trani dal 15 al 17 dicembre “Sonic scene”, festival internazionale del cinema musicale: il programma completo Infopoint di Trani, gli eventi di dicembre e gennaio. Giovedì 14 dicembre, visita in cattedrale Natale a Trani, tutti gli appuntamenti organizzati dal Jobel. Sabato, festa in via delle Crociate “Jazz e dintorni”, a Trani sabato 16 dicembre Peter Cincotti Arsensum di Trani, al via la stagione concertistica. Prossimo appuntamento il 20 dicembre Palazzo Beltrani, la collettiva di arte contemporanea “Artis gratia” sarà fruibile fino al 7 gennaio Trani, Jara Marzulli in mostra al Michelangiolo Il sindaco di Trani ha nominato la nuova giunta: cinque conferme e quattro novità. Nomi e deleghe. Finora, sedici assessori in due anni e mezzo Cava dei veleni bis, per il momento nella piazza di Trani solo poche decine di persone. Ci si organizza per un maxi evento domenica prossima Cava dei veleni bis, sui tempi è preoccupato anche Bottaro: «Questa è la burocrazia, ma il Comune di Trani non sta sottovalutando nulla» FOTO e VIDEO. Villa d'incanto, in centinaia ad attendere l'apertura dei cancelli: Trani gioisce e si fotografa con le luminarie Trani religiosa, le immagini di supplica e processione dell'Immacolata
PUBBLICITA' Le Lampare