Cinque anni dopo, Laura Boldrini di nuovo a Trani: visita privata, e qualche lacrima, al Polo museale

Un autentico blitz, una sorpresa di cui davvero pochi erano a conoscenza, tanto è vero che nulla era trapelato fino a poche ore prima, tenendo conto del fatto che, solo l'altra sera, in quella stessa sede, s’era tenuto il pregevole concerto del cantautore Mario Rosini.

Laura Boldrini, presidente della Camera dei deputati, ieri pomeriggio è stata in visita privata al Polo museale di Trani per ammirare, in particolare, il museo delle macchine per scrivere che la Fondazione Seca, gestore della struttura diocesana, ha inserito quale valore aggiunto alla storica collezione di reperti e donazioni di Palazzo Lodispoto, in piazza Duomo.

L’esposizione dei manufatti che, per oltre un secolo, sono stati utili, se non imprescindibili per la scrittura, occupa ben due livelli della struttura: al piano interrato l'intera produzione Olivetti e, al primo piano, tutte le altre macchine per scrivere italiane ed estere, in oltre un secolo di storia.

Il presidente dell'assemblea di Montecitorio è rimasta letteralmente a bocca aperta nel verificare di persona gli oltre quattrocento esemplari che fanno di Trani, senza tema di smentita, uno dei tre musei in tutto il mondo in cui si possa dire sia presente il ciclo completo delle macchine per scrivere, dalla prima all’ultima.

E, ovviamente, non ha mai perso l'occasione, spostandosi da una zona all’altra, per documentarsi direttamente per mano dell’ideatore della Fondazione Seca, il cavaliere Natale Pagano, su tutto quello che veniva sottoposto alla sua attenzione.

La terza carica dello Stato si è commossa quando Pagano, concludendo la presentazione della sezione Olivetti, ha detto: «Queste persone e queste macchine hanno fatto la storia d'Italia». Boldrini ha aggiunto: «E dobbiamo essere orgogliosi anche di chi, come qui a Trani, questa storia, la custodisce e valorizza».

Il presidente della Camera e lo stesso Pagano hanno poi posato davanti al pezzo pregiato del Museo diocesano, la prima macchina per scrivere in assoluto della storia, una “Sholes & Glidden, del 1873, statunitense, bellissima come fosse un quadro da custodire gelosamente in una teca del Louvre.

Per la cronaca, Laura Boldrini è tornata a respirare l'aria della città, e di quei luoghi, a distanza di cinque anni e mezzo dalla sua partecipazione ai Dialoghi di Trani, nel quasi dirimpettaio castello svevo, nella cui edizione del 2010 presentò un libro, dal titolo «Tutti indietro», ancora oggi di strettissima attualità con riferimento al problema dei migranti e delle tragedie in mare.

CONDIVIDI
PUBBLICITA' Game People

Notizie del giorno

VIDEO. Il vescovo di Trani per Natale: «Rimettiamo Gesù al centro della nostra vita» FOTO e VIDEO. Trani, l'incanto continua: luci e colori in villa e sugli edifici del porto VIDEO. Trani religiosa, la processione per le vie e l'affidamento della città all'Immacolata Negro illude, poi un rigore fantasma decide la gara: Trani-Gallipoli 1-1 Trani furibondo, Morgese: «Gallipoli aiutato da un rigore inesistente, ma gli arbitri non ammetteranno mai un loro errore» "Strane circostanze", è online il video del brano del cantautore di Trani Antonio Bucci A Trani, sabato prossimo, la prima edizione di "Natale per le strade di Sant'Angelo" Cinema Impero di Trani, la programmazione della settimana Santo Graal di Trani, oggi "Con voi", tributo a Claudio Baglioni Oggi, nel castello di Trani, spettacolo per i più piccoli: "Andrea e il Natale rubato" AGGIORNATO. Martedì prossimo torna a riunirsi il consiglio comunale di Trani. Raffica di debiti fuori bilancio Martedì prossimo a Trani ritorna il fratello di che Guevara Fino al 16 dicembre, a palazzo Beltrani, esposizione di Toni D’Addato Vent'anni dalla morte di Ivo Scaringi: a Trani, fino a fine anno, mostra collettiva a lui dedicata presso la galleria Michelangiolo Natale di Trani, dieci eventi per bambini fino al 16 dicembre Prosegue la mostra “Ferruccio Maierna: scultura, design, gioielli” Trani, i «cubotti della solidarietà» in vendita alla Papa Giovanni XXIII È in edicola il nuovo numero del Giornale di Trani: «E questo?» VIDEO. L'omaggio di Trani all'Immacolata si estende ai Vigili del fuoco, «eroi di tutti i giorni» VIDEO. Fuochi e luminarie su San Rocco, Trani «incantata» Assistenza a viaggiatori con disagio, anche Trani inserita fra le «Sale blu»
PUBBLICITA' Euroffice