Sporcaccioni, il Comune di Trani oscura con la Champions un barlettano che pagherà 300 euro. Trenta multe in due settimane

Sicuramente non vi è alcuna correlazione con quanto affermato dal presidente nazionale dei sindaci soltanto poche ore prima ai Dialoghi di Trani. Ma è un dato di fatto che, nello stesso luogo, fossero presenti Antonio De Caro primo cittadino dell'Area metropolitana, e Amedeo Bottaro, sindaco di Trani.


De Caro, parlando del rispetto delle regole e delle difficoltà e paure di un sindaco nell'amministrare la comunità, e nel ricordo del compianto Angelo Vassallo (primo cittadino di Pollica, assassinato dalla criminalità organizzata), aveva citato, quale esempio di piccole cose da cui partire, le multe ai cittadini che conferiscono i rifiuti fuori orario tali.


L'attività di contrasto a tale pratica, particolarmente intensa nel capoluogo, lo sta diventando altrettanto a Trani, con una repressione sempre più mirata e capillare da parte della Polizia locale. Un'azione posta in essere, si badi bene, non con le fototrappola da cui estrapolare immagini e risalire ai responsabili, ma con un vero e proprio pattugliamento e contestazione in tempo reale ai trasgressori.


La strada in assoluto più battuta dagli sporcaccioni è via Martiri di Palermo, alla cui confluenza con l'uscita Trani sud della strada statale 16 bis c'è una serie di cassonetti dei rifiuti solidi urbani accanto ai quali viene conferito di tutto.


Ieri pomeriggio, sulla pagina Facebook del Comune di Trani, Bottaro ha fatto postare la foto di un ambulante della frutta, coprendone il volto con la riproduzione della coppa ad orecchie assegnata ai vincitori della Champions, evidente metafora di un autentico «campione» dell'inciviltà.


Aveva appena scaricato decine di casse di frutta, non più commestibile, nell'attesa che qualcuno le portasse via: qualcun altro, però, è stato più veloce di lui e gli ha contestato l'infrazione. Il responsabile, di Barletta, pagherà 300 euro.


Nelle ultime due settimane se ne sono contate almeno trenta e, in molti casi, la zona è sempre quella. Oppure ci si sposta appena più avanti, all'intersezione tra via Pisa e la vecchia statale 16 per Bisceglie: anche lì c'è una fila di cassonetti e, in quel caso, sono stati beccati due residenti a Bisceglie ed uno ad Andria. Per loro, e forse non soltanto per loro, Trani parrebbe una facile valvola di sfogo, soprattutto presumendo che manchino i controlli. Ma la musica, forse, sta cambiando.


Anche in centro, a questo punto, diventa sempre più difficile fare i furbetti: in particolare, sono stati sanzionati il titolare di un ristorante giapponese, quello di un'agenzia di scommesse ed un cittadino che conferiva pannetti nei cassonetti fra via Nicola De Roggiero e via Pansini.


Tutto questo rigorosamente prima delle 18, mentre l'ordinanza sindacale dispone che, a Trani, i rifiuti si conferiscano solo dopo quell'ora e fino alle 5 del mattino successivo.

CONDIVIDI
PUBBLICITA' Ufficio 2000

Notizie del giorno

Bagni utilizzati impropriamente dagli alunni: intervento questa mattina alla scuola Bovio di Trani Verso Matera 2019, stilato un accordo tra Trani e la città lucana Trani Sant'Angelo, pubblicato il bando per l'assegnazione degli ultimi tre alloggi disponibili in via Grecia Trani e decoro, terminata la bonifica di via Duchessa d'Andria Autismo e Asperger, a Trani il libro di Teresa Antonacci fa schiudere orizzonti e accende nuove speranze Ambito di zona Trani – Bisceglie, definite le ore di assistenza specialistica per gli alunni diversamente abili Ospedale di Trani, venerdì prossimo incontro tra le sigle sindacali Ospedale di Trani, Emiliano detta l'agenda: «Risonanza quasi aggiudicata, arco sterile a fine novembre, nuova dialisi nel 2020 e lavori per 8 milioni e mezzo» Ospedale di Trani, Santorsola non si fida: «Percepisco difficoltà, il sindaco convochi la cabina di regia» Trasferimento della Farmacia territoriale di Trani, le lamentele di un cittadino: «Così ci complicheranno la vita» Villa di Trani, nel parco giochi va in scena il flash mob della poesia. A corredo, palloncini colorati Cgil Barletta-Andria-Trani, Giuseppe Deleonardis confermato segretario generale Scontro treni, nel procedimento la Regione Puglia è parte offesa Volley femminile serie C, Adriatica Trani di scena domani a Bari Santo Graal di Trani, questa sera i Paipers Cinema Impero di Trani, la programmazione della settimana Il Polo museale di Trani torna al centro della musica: domani, esibizione degli artisti La Nena e Zhero Dino Risi di Trani, "decimo ciak" questa sera A Trani, domani, torna la raccolta alimentare "Il cibo del sorriso" “Famiglie al museo”, a palazzo Beltrani altri due appuntamenti: il successivo, domenica prossima “Come salvare una vita” con il massaggio cardiaco: evento domenica prossima a Trani Trani, “Domeniche d’autunno a Boccadoro”: secondo appuntamento, domenica prossima "Giocosamente": ogni martedì, all'Anteas Trani, allenamento alla memoria Trani religiosa, da mercoledì a sabato prossimi la festa in onore di San Michele Arcangelo. Il programma Estorsioni a Trani, prime condanne: cinque anni a Regano, quattro e mezzo a Presta. Riconosciuta per entrambi l'aggravante mafiosa Trani, rifatta la segnaletica di piazza Albanese: da oggi, tolleranza zero per chi parcheggi sugli stop Furto o rottamazione, da Trani Santorsola presenta la proposta di legge per richiedere il rimborso del bollo auto Giornata europea contro la tratta, anche l’Oasi 2 di Trani nel progetto “La Puglia non tratta – insieme per le vittime” Contro la dispersione scolastica, parte da Trani il progetto di Legambiente Puglia “Scuola corsara” Nasce il Movimento del buongoverno. Parole d'ordine, «trasversalità e amore per Trani» AGGIORNATO. Ragazzo resta solo in casa e fa incendiare un divano: paura in uno stabile del centro storico di Trani Consiglio comunale, tutti approvati i debiti fuori bilancio per 288mila euro. Bagarre per quella riferita alla cava fumante di Trani
PUBBLICITA' Confael Trani