Amarcord con Carolina Morace

Amarcord di un periodo d'oro del calcio femminile tranese, caratterizzato da tre scudetti, una Coppa Italia e diversi trofei internazionali. Erano le ragazze della "mitica" Trani '80, un modello di squadra a cui ancora oggi si fa riferimento. E la città ha abbracciato idealmente le protagoniste di un periodo d'oro dello sport tranese festeggiando con il solito entusiasmo - ed un pizzico d'emozione da parte di qualcuno - Carolina Morace, Anne O'Brien, Debora Montagnani e le altre ragazze di quel Trani che hanno aderito, alcune solo idealmente, alla simpatica iniziativa voluta dalla presidentessa del nuovo Trani femminile, Florinda Festa, che con molta buona volontà, ed anche un pizzico d'improvvisazione, ha organizzato questa rimpatriata delle glorie del calcio femminile tranese per festeggiare la promozione del nuovo Trani femminile in B. Il Comunale, nonostante i tanti "acciacchi" di quest'ultima travagliata stagione (con tribuna e gradinata inagibili), ha dato il meglio di sè per quanto poteva...: spettatori tutti a bordo campo per una gran festa. La partita tra la mista del Trani di ieri e di oggi, rinforzata dalla nazionale azzurra Manuela Tesse, contro la rappresentativa degli Avvocati del Foro di Bari, in cui militava anche il "nostro" Giuseppe Modesti, si è conclusa per 5-3 per le toghe baresi. Occhi puntati, naturalmente, su Carolina Morace, che tornava sul terreno delle prime imprese con un pizzico d'emozione malcelata. Come ai tempi del... Liceo, Carolina ha lottato e segnato con la grinta che l'ha sempre contraddistinta. Per lei tanti applausi, decine di autografi, qualche vecchia foto rispolverata da tifosi biancoazzurri ed un carico di ricordi da riportare a Roma. Ma soprattutto lo spunto per lanciare il suo più grande desiderio: chiudere la carriera di calciatrice con una gara spettacolo da giocarsi a Trani, il prossimo settembre. Un'idea subito raccolta da alcuni amici tra cui gli ex dirigenti della Trani '80, come Nino Losito, Vladimiro Falcone, Paolo Loporchio ed il mister Santino Barbato, presenti a bordo campo. Anche il delegato della FIGC per il calcio femminile Puglia, Antonio Traversa, che ha portato i saluti del presidente federale Franco Biscozzi, ha comunicato l'interesse per una manifestazione di forte richiamo per il calcio femminile pugliese, in cerca di nuovi orizzonti. Carolina Morace ci crede: "È un'idea che coltivo da tempo. Spero che per settembre ci sia una buona agibilità della struttura per organizzare questa gara nella città che mi ha lanciato. Ho già avviato contatti con le più forti giocatrici del nostro campionato ed intendiamo sfidare una rappresentativa formata dagli allenatori di A e B del campionato maschile". La gara potrebbe essere inserita tra le manifestazioni del ricco calendario dell'Estate Tranese, ma prima occorrerà rendere parzialmente agibile la gradinata. Un impegno da onorare da parte della prossima amministrazione comunale, cui certamente non sfuggirà anche la ricaduta in termini promozionali per questa iniziativa per Trani non solo sportiva. Attorniata dalle ragazze del nuovo corso del calcio tranese, Carolina non ha smentito il suo carattere. Consigli tanti, ma anche qualche strizzatina d'orecchio: "Le ragazze che sono arrivate alla B ora devono allenarsi con costanza, acquisendo anche l'educazione ad essere atleta. In ciò potranno essere aiutate se anche gli organi istituzionali locali e gli imprenditori daranno il giusto valore al loro impegno. Trani è una piazza che ancora oggi viene ricordata dappertutto per quella squadra di calcio femminile. Con una buona organizzazione societaria si può anche risalire". Nel frattempo, prima di cimentarsi con gli esami del Supercorso di Coverciano, che dovrebbe portarla sulla panchina di una squadra laziale, la Morace, fresco avvocato del Foro di Roma ed apprezzata opinionista su Tele Montecarlo, sta per debuttare come scrittrice: sta infatti per uscire il suo primo libro, "Il calciatore donna", realizzato con il prof. Perrone dell'Università di Roma, in cui sono ripresi gli aspetti medici e tecnici legati alla pratica femminile dello sport maschile per antonomasia. Una strada già intrapresa da un'altra ragazza di quel Trani, anch'ella presente al Comunale, la barese Debora Montagnani, tra le più fresche novità della narrativa italiana con il suo "Non ci resta che Hollywood". Un romanzo quasi autobiografico in cui la protagonista risente "anche della splendida stagione dello sport legata al Trani femminile, che ha formato anche i nostri caratteri", come dice l'interessata. Ed a Trani non ha voluto mancare anche il capitano, Anne O'Brien, che dopo cinque anni di assenza dai terreni di gioco è ritornata a giocare con la sua solita classe. Con lei anche il piccolo Andrea, 11 anni, che sta seguendo le orme della mamma ed è nelle giovanili della Roma. "Trani resta sempre il momento più alto raggiunto dal calcio femminile. Un'esperienza che ti resta nel cuore", naturalmente... biancoazzurro.

CONDIVIDI
PUBBLICITA' RealSuole

Notizie del giorno

VIDEO. Soccorso e salvato dal 118 di Trani, oggi Massimo Lopez ringrazia e saluta dall'ospedale di Andria «Mi manda Vito, dammi un prosecco». Estorsioni a Trani, anche così Corda impauriva i commercianti Caso Lampare, Trani a capo: «I 60mila euro vanno pagati». Pichierri in una lettera: «La destinazione d’uso della chiesa offende il sentimento religioso» Orari dei varchi al porto di Trani, per il momento non cambierà nulla. Si attendono nuove disposizioni della giunta Polizia locale di Trani, nel 2017 previsto quasi un milione dalle multe: 200mila euro serveranno per gli «stagionali» Trani, due parole d'ordine: «Tutti uniti». Pettinicchio: «Ricordiamoci da dove siamo venuti». Altieri: «Salvarci e programmare» Trani e le colonne miliari della via Traiana, Cuccovillo (circolo Pertini): «Ne abbiamo poche, aiutateci a ritrovare le altre» Interventi di prevenzione sismica a Trani, è possibile presentare richiesta di contributi «Home care premium», l’ambito di Trani-Bisceglie aderisce per l’annualità 2017. Tutte le info Chiesa di san Francesco di Trani, venerdì prossimo presentazione di un dipinto Il "Cosmai" di Trani vince il contest "Il raggio verde" Adriatica Trani batte Molfetta: è la decima consecutiva. Lamusta sfortunata a Lucera nel tie-break, Aquila azzurra battuta in casa da Barletta Juve Trani, battuta pure Corato (73-60). Vince anche l'Avis, sconfitta l'Olimpia, ha riposato la Fortitudo FINALE. Trani-Barletta, rimonta epica: da 0-3 a 4-3 E' in edicola il nuovo numero del Giornale di Trani: emergenza abitativa, è "Degrado". L’Apulia Trani perde 0-2 in casa contro la Roma Decimoquarto Cinema Impero di Trani, la programmazione della settimana Oggi l'ultimo appuntamento con la rassegna teatrale di Trani: "Il borghese gentiluomo" con Solfrizzi Biblioteca di Trani, tre nuovi incontri con gli autori. Domani, Paolo di Paolo presenta "Tempo senza scelte" Anteas Trani: parte giovedì prossimo la scuola di informatica per anziani. Obiettivo, la creazione di un patto intergenerazionale Trani, giovedì prossimo incontro quaresimale delle Confraternite Settimana Santa, le Pro Loco unite per promuovere tradizioni e territorio: presentazione giovedì 30 marzo allo "Iat" di Trani Giovedì prossimo a Trani per "Scrittori nel tempo" Cristiano Cavina Verso il bilancio: venerdì prossimo il consiglio comunale di Trani approva le aliquote di Imu, Irpef e Tasi Trani tra il Doge e i D'Asburgo: appuntamento al castello domenica prossima Oltre centocinquanta persone a Trani, il prossimo 2 aprile, per il 17mo raduno nazionale dei Terranova. Sfileranno anche in villa Consulenza notarile gratuita al Comune di Trani: prossimo appuntamento il 6 aprile. Prenotazioni fino al 3 «Vin' a Trani», il Polo museale esalta vino, storia, turismo e «vecchio» giornalismo «Vin' a Trani», quando cancellare era impossibile: ecco cosa hanno scritto - e corretto - a macchina i giornalisti Camperisti, passione da ricambiare: Trani ne ospita 160 dalla Lucania, ma resta ancora senza un'area attrezzata Camperista "invade" una curva in pieno centro. Non fa parte del gruppo giunto in visita a Trani Scacco agli estorsori a Trani, Fiore pentito dopo la rapina alla ferramenta: fu lui a sparare alle gambe dei titolari FOTO e VIDEO. Anarchia nel centro storico di Trani: auto in libertà nell'area pedonale, anche con il rischio di investire bambini Vespa a Trani: "Stiamo festeggiando quel che resta dell'Europa. Grillo? Non prenderà mai il 40 per cento"
PUBBLICITA' Antiche Arcate